Cure per il cancro

L'oncologia è una branca della medicina che è preoccupata per la prevenzione, la diagnosi e il trattamento del cancro. Un professionista della salute che pratica l'oncologia è noto come oncologo. Un oncologo è un medico la cui area di specializzazione è nella diagnosi e nel trattamento del cancro. Il tuo oncologo supervisiona la tua preoccupazione dalla diagnosi allo sviluppo della malattia. Generalmente, una persona malata di cancro viene spesso trattata con un team di oncologi specializzati in diversi campi di oncologia.


Lo studio del cancro è noto come oncologia. Un oncologo è un medico che cura i tumori e fornisce cure mediche a un individuo a cui è stato diagnosticato un cancro.


Il campo dell'oncologia copre tre aree principali: medicina, chirurgia e radioterapia.


• Un oncologo medico cura i tumori con l'uso di chemioterapia o altri farmaci, come terapia mirata o immunoterapia.
• Un oncologo chirurgico si libera di un tumore e del tessuto circostante durante l'intervento. Lui / lei esegue anche alcuni tipi di biopsie per aiutare a diagnosticare il cancro.
• Un oncologo delle radiazioni tratta il cancro con l'uso della radioterapia.
Altri tipi di oncologi sono elencati di seguito:
• Un oncologo ginecologico tratta il cancro ginecologico, come i tumori dell'utero, delle ovaie e del collo dell'utero.
• Un pediatrico è l'oncologo che cura il cancro nei bambini. Alcuni tipi di cancro si verificano più comunemente nei bambini e negli adolescenti. Questo include alcuni tumori cerebrali, leucemia, osteosarcoma e sarcoma di Ewing. I tipi più comuni di cancro nei bambini sono talvolta visti negli adulti. In tali situazioni, un adulto può decidere di lavorare in tandem con un oncologo pediatrico.
• Una diagnosi di ematologo-oncologo e cura il tumore del sangue, come la leucemia, il linfoma e il mieloma.


1. Trattamento del cancro al seno


Trattamento del cancro al seno: Ci sono così tanti modi per curare il cancro al seno; questo dipende dal tipo di cancro al seno e dalla sua estensione. Gli individui con cancro al seno sono spesso sottoposti a diversi tipi di trattamento.
1. Chirurgia. Ciò implica che i medici debbano tagliare i tessuti cancerosi.
2. Chemioterapia. Ciò comporta l'uso di farmaci speciali per ridurre o uccidere le cellule tumorali. I farmaci possono essere compresse o medicinali somministrati nelle vene, o talvolta entrambi.
3. Terapia ormonale. Impedisce alle cellule tumorali di ottenere ormoni necessari per la crescita.
4. Terapia biologica. Lavora con il tuo sistema immunitario per aiutare a combattere le cellule tumorali o controllare gli effetti collaterali di altri trattamenti contro il cancro.
5. Radioterapia. Ciò comporta l'uso di raggi ad alta energia (simili ai raggi X) per uccidere le cellule tumorali.
Il trattamento del cancro al seno è fatto da medici di varie specialità. I chirurghi sono medici che eseguono l'operazione. Gli oncologi medici sono medici che curano il cancro con farmaci. Gli oncologi delle radiazioni sono medici che curano il cancro con l'uso delle radiazioni.

2. Cancro della primaria sconosciuta


Il cancro può svilupparsi ovunque nel corpo. L'organo o la regione del corpo dove inizia il cancro è chiamato il sito primario. Il cancro, incluso il cancro che si metastatizza o si diffonde per creare nuovi tumori in altre parti del corpo, prende il nome dal sito primario. Ad esempio, il cancro del colon che si diffonde al fegato è chiamato cancro del colon metastatico, piuttosto che il cancro del fegato perché contiene cellule di cancro del colon.
Secondo l'American Cancer Society, circa il 2-5% di tutti i pazienti oncologici presenta tumori metastatici (secondari) per i quali i test di routine non sono in grado di localizzare il sito primario. Questo è indicato come cancro di origine primaria sconosciuta (CUP). Ai pazienti può essere diagnosticato un cancro di origine primaria sconosciuta se il tumore primario è troppo piccolo per essere identificato con i test di imaging di routine, regredisce (scompare) prima che compaia il tumore secondario o se il tumore secondario abbia diversi possibili siti primari. A volte durante l'operazione, il tumore primario viene scoperto per trattare altre condizioni. Il cancro di origine primaria sconosciuta può verificarsi in qualsiasi parte del corpo, ma più comunemente nei linfonodi, fegato, polmoni, ossa e pelle.

3. Trattamento CyberKnife


CyberKnife è una delle forme complesse di radiochirurgia. Cyberknife è un trattamento non invasivo e indolore che fornisce alte dosi di radiazioni per uccidere tumori o lesioni mirati nel corpo. Fa uso di un braccio robotico per fornire raggi di radiazione altamente concentrati. La flessibilità del braccio robotico consente di trattare parti del corpo come il midollo spinale e la colonna vertebrale, che non possono essere trattate con altre tecniche di radiochirurgia.
Nella maggior parte dei casi, i pazienti trattati con CyberKnife sarebbero già stati considerati impossibili da trattare con interventi chirurgici o radioterapia convenzionale.


Procedura


La radiochirurgia riduce l'esposizione alle radiazioni a tessuti sani che circondano il tumore. Rispetto ad altri trattamenti radiochirurgici, CyberKnife offre numerosi vantaggi ai pazienti, tra cui il dolore rapido e altri sintomi.
I trattamenti sono effettuati su base ambulatoriale; ci vogliono 30 e 90 minuti prima di completare la procedura. Il numero di trattamenti varia a seconda delle dimensioni del tumore, della sua posizione e forma, ma di solito dura solo da una a cinque sedute giornaliere. CyberKnife consente ai pazienti di sdraiarsi comodamente sul tavolo operatorio senza anestesia mentre il braccio robotico si muove senza contatto con loro per trattare tutte le aree del tumore.


Il recupero è spesso immediato, dato il basso rischio di complicazioni e danni ai tessuti sani.
Alcune condizioni possono essere trattate con vari dispositivi di radioterapia non invasiva denominati Gamma Knife, che forniscono anche una singola dose di radiazioni finemente focalizzata.

4. Terapia protonica


Questo è un tipo di radioterapia che utilizza raggi ad alta energia per trattare i tumori. La radioterapia che utilizza i raggi X è stata a lungo utilizzata per trattare tumori e tumori non benigni (benigni). La terapia protonica è un tipo di radioterapia consolidata che utilizza l'energia di particelle caricate positivamente che vengono chiamate protoni.
La terapia protonica ha mostrato risultati promettenti nel trattamento di diversi tipi di cancro. Gli studi hanno dimostrato che la terapia con protoni potrebbe avere meno effetti collaterali rispetto alle radiazioni tradizionali perché i medici possono controllare meglio dove i fasci di protoni immagazzinano la loro energia. Tuttavia, diversi studi hanno confrontato direttamente la radiazione della terapia protonica e la radiazione a raggi X. Pertanto, è difficile sapere se la terapia protonica è più efficace nell'estensione dal vivo.

5. Chemioterapia


La chemioterapia è ampiamente utilizzata per il trattamento del cancro. Il termine chemioterapia si riferisce ai farmaci che impediscono la divisione e la crescita delle cellule tumorali. Ciò è ottenuto con l'uccisione delle celle divisorie. Per raggiungere questi obiettivi, viene utilizzata una vasta gamma di farmaci. L'efficacia di questa procedura dipende in una certa misura dallo stadio del tumore trattato. Gli effetti collaterali possono essere gravi e i pazienti dovrebbero parlare con il proprio medico di cosa aspettarsi. I benefici della chemioterapia generalmente superano il rischio di effetti nocivi.


Come funziona la chemioterapia?


Si rivolge alle cellule che crescono e si dividono rapidamente, come fanno le cellule tumorali. A differenza delle radiazioni o degli interventi chirurgici che mirano a determinate aree, la chemioterapia può funzionare su tutto il corpo. Ma può anche influenzare le cellule sane a crescita rapida come pelle, capelli, intestino e midollo osseo. Ciò si traduce in alcuni degli effetti collaterali del trattamento.

Metodi di consegna della chemioterapia
Alcune procedure per la consegna della chemioterapia includono:
• per via orale (per bocca come pillola o liquido)
• per via endovenosa (mediante infusione endovenosa)
• Topicamente (come una crema sulla pelle)
•    Iniezione
• Posizionamento diretto (tramite puntura lombare o dispositivo posto sotto il cuoio capelluto)
Quando i farmaci chemioterapici passano attraverso il sangue per raggiungere le cellule del corpo, stiamo parlando di chemioterapia sistemica. Quando i farmaci chemioterapici sono diretti verso una specifica area del corpo, viene indicato come chemioterapia regionale.


Che cosa fa la chemioterapia?


I farmaci chemioterapici possono:
• compromettere la mitosi o prevenire la divisione cellulare, come nel caso dei farmaci citotossici
• Indirizzare la fonte di cibo delle cellule tumorali, che consistono di enzimi e ormoni di cui hanno bisogno, crescere
• Stimolare il suicidio delle cellule tumorali, noto come apoptosi
• fermare la crescita di nuovi vasi sanguigni che forniscono un tumore per farlo morire di fame

Cosa aspettarsi


La chemioterapia è un trattamento invasivo che può avere seri effetti collaterali. In effetti, le droghe spesso prendono di mira non solo le cellule tumorali ma anche le cellule sane. Gli effetti collaterali possono essere preoccupanti, ma quando somministrati in una fase precoce, con la chemioterapia è possibile ottenere una guarigione completa. Questo rende gli effetti collaterali tollerabili da molti pazienti. I pazienti devono avere una migliore comprensione di ciò che sarà il risultato della procedura prima di iniziare il trattamento.

Quanto dura?


Al fine di ottenere risultati ottimali, il paziente avrà bisogno di una chemioterapia regolare per un periodo che sarà determinato da un oncologo o da uno specialista del cancro. Verrà redatto un piano che indicherà quando si terranno le sessioni di trattamento e per quanto tempo. Il corso del trattamento differisce da una singola dose in un giorno a poche settimane; questo dipende dal tipo e dallo stadio del cancro.
I pazienti che richiedono più di un ciclo di trattamento avranno un periodo di riposo per aiutare il loro corpo a recuperare. Il trattamento può avvenire in un giorno, seguito da una settimana di riposo, un altro trattamento un giorno, seguito da un periodo di riposo di tre settimane, ecc. Questo può essere ripetuto molte volte. Uno psicologo o un consulente può essere disponibile per aiutare il paziente ad affrontare le prove mentali ed emotive della chemioterapia.

La branca della medicina che svolge un ruolo vitale nell'esecuzione di ricerche, identificazione e trattamento del cancro è conosciuta come oncologia. Oncologo d'altra parte è il nome dato a un medico che lavora nel campo dell'oncologia.

I ruoli svolti dagli oncologi comprendono la diagnosi di un tumore, che di solito avviene attraverso biopsia, endoscopia, radiografia, tomografia computerizzata, risonanza magnetica, scansione PET, ultrasuoni o altri metodi radiologici. Il cancro può anche essere diagnosticato con l'uso della medicina nucleare, così come gli esami del sangue oi marcatori tumorali. La chemioterapia, la terapia protonica e il trattamento del cyberknife sono tra le procedure utilizzate dagli oncologi per trattare diversi tipi di cancro.