È possibile scegliere il sesso del proprio figlio con la FIVET i n 2024?

È possibile scegliere il sesso del proprio figlio con la FIVET e dove?

Scegliere il sesso del proprio figlio con la DGP o diagnosi preimpianto durante la procedura di fecondazione in vitro

Dopo più di 5 milioni di nascite grazie alla fecondazione assistita nel 2024, gli scienziati e gli altri medici della fertilità hanno ormai il senno di poi sulle varie tecniche di fecondazione in vitro e sulla sua famosa "opzione", ovvero la scelta del sesso del proprio figlio.

FIV e selezione di genere

Se la scelta del sesso del bambino rimane un'opzione limitata in molti Paesi per motivi etici ed è quindi meccanicamente limitata in termini numerici, diverse decine di migliaia di coppie ricorrono a questa soluzione ogni anno.

Va notato che, salvo casi eccezionali, questa opzione di scelta del sesso del bambino rientra in una categoria specifica perché non si tratta di un servizio di fertilità in senso stretto. Se è vero che è indispensabile passare attraverso la fase clinica della fertilità per scegliere il sesso del proprio bambino, il 99% delle coppie che ricorrono a questa tecnica non presenta problemi di fertilità. Pertanto, nella maggior parte dei casi, si devono escludere problemi di fertilità complessi, esami, possibilità di donazione di sperma o ovuli, ecc.

In rari casi, alcune coppie che desiderano concepire e non possono farlo in modo naturale decidono di sottoporsi a una fecondazione in vitro con scelta del sesso del bambino, ma si tratta di casi rari.

Nella maggior parte dei casi, le donne che si presentano per una fecondazione in vitro con scelta del sesso del bambino hanno già avuto figli e spesso 3 o 4 femmine o maschi.

La pratica viene quindi spesso accelerata e possiamo facilmente prendere in considerazione una fecondazione in vitro con scelta del sesso del bambino il mese successivo alla richiesta.

Il dossier di richiesta sarà costituito con i soliti elementi di ogni fecondazione in vitro, cioè la parte amministrativa, gli esami medici, la questione degli ormoni della fertilità, la necessità che l'uomo venga a depositare il suo sperma, ecc.

In pratica, la costituzione di una pratica di fecondazione in vitro con la scelta del sesso del bambino richiederà i soliti elementi per l'uomo, cioè uno spermiogramma recente e un esame del sangue.

Per la donna, saranno necessari anche un esame del sangue e un'ecografia pelvica. Come spesso accade, l'assunzione di ormoni della fertilità non è obbligatoria ma fortemente consigliata. Le cliniche per la fertilità non lo considerano mai nei loro calcoli, quindi è una spesa da tenere in considerazione che consigliamo, in media il costo rappresenta circa il 15% del costo della fecondazione in vitro con selezione del sesso del bambino.

Esistono diverse tecniche per selezionare il sesso del bambino. Non citeremo le diverse tecniche più o meno naturali o ancestrali, perché sono davvero tante, e ci concentreremo sulle cosiddette tecniche moderne di selezione del sesso.

 Fateci una domanda sul colore della sua fivet e vi risponderemo subito!

Ecco le 3 tecniche principali nel 2024 per effettuare la selezione del sesso o del genere durante la procedura di fecondazione in vitro:

PGT-M (Test genetico preimpianto per disturbi monogenici): questo protocollo viene utilizzato quando esiste il rischio di trasmettere una malattia genetica specifica alla prole. In questo caso, gli embrioni creati tramite fecondazione in vitro vengono testati per identificare quelli che non portano la mutazione genetica associata alla malattia. La selezione del genere può essere ottenuta come sottoprodotto di questo test, poiché gli embrioni del sesso desiderato che non portano la malattia genetica possono essere scelti per l'impianto.

PGT-SR (Test genetici preimpianto per riarrangiamenti strutturali) come protocollo più utilizzato: questo protocollo viene utilizzato quando uno o entrambi i genitori presentano riarrangiamenti strutturali nei loro cromosomi, che potrebbero causare anomalie cromosomiche nella prole. PGT-SR prevede il test degli embrioni creati tramite fecondazione in vitro per identificare quelli con strutture cromosomiche normali.

PGT-A (Test genetico preimpianto per aneuploidia): questo protocollo si concentra sullo screening degli embrioni per l'aneuploidia, ovvero un numero anomalo di cromosomi. PGT-A mira a identificare gli embrioni con il numero corretto di cromosomi, aumentando le possibilità di successo dell'impianto e riducendo il rischio di aborto spontaneo. La selezione del genere può essere integrata in questo processo selezionando gli embrioni del sesso desiderato tra quelli identificati come cromosomicamente normali.

Come si può aver capito, tutte queste tecniche sono consentite nella maggior parte dei paesi quando si tratta di test genetici per anomalie, ma sono vietate nella maggior parte dei paesi quando vengono utilizzate per selezionare il sesso di un futuro bambino come opzione di conforto.

Scopri di più con 10 domande utili sulla fecondazione in vitro

Va notato che tecnicamente tutte le cliniche della fertilità del mondo possono utilizzare la tecnica nota come diagnosi preimpianto (PGD) per selezionare il sesso del bambino, ma in pratica la maggior parte di esse non è autorizzata a farlo.

In effetti, per ragioni etiche che potrebbero essere descritte come misure contro l'eugenetica, la maggior parte dei Paesi del mondo proibisce questo metodo - e qualsiasi altro metodo di selezione del sesso del bambino. È semplicemente vietato nell'80% dei Paesi del mondo, a cominciare dall'Europa. Gli Stati Uniti e alcuni Paesi mediterranei sono tuttavia abbastanza aperti su questo tema.

Va notato che questo divieto si trova nelle leggi di bioetica di alcuni Paesi, ma che altri non legiferano su queste questioni e che quindi per default è possibile e autorizzato.

Il divieto è infatti quello di una scelta personale per pura convenienza personale al di fuori di questioni mediche. D'altra parte, se per motivi medici è necessario determinare il sesso del bambino in laboratorio per questioni di malattie genetiche, questo è perfettamente possibile. Questo è autorizzato e regolato in modo molto rigoroso dalle diverse leggi dei paesi. Il medico della fertilità compilerà una cartella con le ricerche genetiche e non sceglierà il sesso del bambino, ma determinerà il sesso del bambino e il suo possibile impianto studiando l'embrione ottenuto dalla madre. Il ricorso a questa procedura rimane piuttosto raro e la costituzione del dossier è piuttosto complessa.

Pertanto, la diagnosi preimpianto sembra essere il metodo comunemente utilizzato dalle cliniche della fertilità per scegliere il sesso del proprio bambino.

Esistono molti altri metodi o pratiche ancestrali, ma a parte altri due metodi più "scientifici", in genere ci concentriamo sul metodo della DGP per selezionare il sesso del bambino.

In quali cliniche e paesi è possibile scegliere il sesso del proprio figlio con la FIV?

Come si può notare, la scelta del sesso del bambino è un'opzione delle cliniche della fertilità che non è disponibile ovunque.

È vietato nel 95% dei Paesi del mondo per motivi etici. Secondo le varie leggi di alcuni Paesi, spesso chiamate leggi bioetiche, si vuole evitare l'eugenetica, anche se in realtà non è spiegato così. La natura deve scegliere il sesso o non l'uomo.

Così tutti i Paesi dell'Unione Europea ma anche un certo numero di Paesi del Medio Oriente o la Cina vietano formalmente questa opzione.

Detto questo, ci sono due tipi di Paesi che permettono la scelta del sesso del bambino in una procedura di fecondazione in vitro. Ci sono Paesi in cui questo è chiaramente indicato e autorizzato dalla legge, come il Libano, Cipro, alcuni Paesi degli Urali o gli Stati Uniti.

Ce ne sono altri in cui non viene detto nulla, come nel caso di molti Paesi africani. Per deduzione si può quindi ritenere che sia autorizzato.

Ma dove si può fare? Ci sono due criteri abituali e un criterio qualitativo da tenere in considerazione.

Il criterio del prezzo dell'opzione di selezione del sesso e il luogo in cui viene praticata in base al luogo di residenza.

Il criterio del prezzo dell'opzione di selezione del sesso e del luogo in cui viene praticata dipende dal luogo di residenza.

Così, la scelta del sesso del proprio figlio è abbastanza comune negli Stati Uniti, ma il prezzo è spesso proibitivo. Il prezzo di questa opzione è spesso aggiunto alla procedura di fecondazione in vitro, mentre in altri Paesi è incluso. Il costo medio è di 18.000 dollari nel 2024 senza gli ormoni della fertilità, ma può facilmente raggiungere i 25.000 dollari in California, ad esempio.

Inoltre, le coppie scelgono il Paese in cui è possibile e legale in base alla vicinanza geografica. Per esempio, alcuni americani si recano in Europa o in Asia per motivi di costo, ma è raro.

Per quanto riguarda l'Africa e il Medio Oriente, il Libano è spesso una destinazione popolare:

Scegliere il sesso del proprio figlio con la fecondazione in vitro in Libano.

L'altro criterio, oltre al prezzo e alla destinazione, è la qualità o, più precisamente, le qualità tecniche necessarie per fornire un servizio di selezione del sesso.

La tecnica della selezione del sesso richiede capacità tecniche che non tutte le cliniche della fertilità hanno e richiede un laboratorio efficiente.

Pertanto, anche se può essere allettante recarsi in alcuni Paesi africani, ad esempio, non tutte le cliniche della fertilità dispongono delle attrezzature necessarie per fornire tale servizio.

   Chiedi subito un preventivo ai nostri esperti! 

Dovrete scegliere in base al vostro budget, alla destinazione e alla valutazione della clinica. In generale, raramente si tratta di una o due cliniche della fertilità isolate nello stesso Paese, ma di un ambiente medico generale che permette a diverse cliniche della fertilità di fornire questo servizio. In altre parole, scegliete un Paese raccomandato per questo servizio e poi scegliete una clinica che lo offra.

Ad esempio, consigliamo l'isola di Cipro, che ha un ambiente legale aperto, un quadro rigoroso e corrispondente a ciò che la maggior parte delle coppie desidera, e soprattutto una buona infrastruttura tecnica.

Scegliere il sesso del bambino con la fecondazione in vitro a Cipro

Cipro sembra soddisfare la maggior parte dei criteri necessari per scegliere il sesso del proprio figlio. Il prezzo è corretto, è di circa 6000 € nel 2024, compresa la fecondazione in vitro + il servizio di scelta del sesso del bambino. La posizione è semplice, con molti voli internazionali. Le cliniche per la fertilità dispongono tutte di attrezzature recenti e di buoni laboratori. Il quadro giuridico non è cambiato dal 2005 e ci sono molte nascite felici da molto tempo.

aprile 2024

Wikipedia / Berk Angün